Sciare a Madonna di Campiglio

Tra le località sciistiche più rinomate Madonna di Campiglio è sicuramente in prima linea. Si caratterizza per la modernità degli impianti e l’efficienza gestionale.

Dal punto di vista naturalistico è collocata all’interno del Parco naturale dell’Adamello-Brenta, che comprende le dolomiti di Brenta, un ghiacciaio, laghi e sentieri, da questa locazione la sua denominazione di “Perla delle dolomiti” ed è il luogo ideale per trascorrere una vacanza in montagna, nella rigogliosa Val Rendena, con le Dolomiti di Brenta ad est e il gruppo dell’Adamello e della Presanella ad ovest.

Proprio dalla cittadina si dipartono gli impianti di risalita che percorrono i due versanti della Val Rendena fino alle aree sciistiche sommitali.

La Ski Area di Madonna di Campiglio dispone di 57 impianti di risalita che permettono la percorrenza di oltre 150 km di piste. Il Comprensorio è collegato, sci ai piedi, con Pinzolo e Folgarida-Marilleva.

Da vedere la famosissima 3-Tre, tra le piste di sci alpino leggendarie in cui si tiene una delle gare di Coppa del Mondo tra le più prestigiose, nata nel lontano 1948, dalla fantasia del mitico Rolly Marchi, inizialmente come tris di competizioni (slalom, gigante e libera) attualmente vi si tiene, a cadenza biennale, una Coppa del mondo di slalom speciale, una delle competizioni di questa disciplina tra le più spettacolari dell’intero circo bianco.

Il comprensorio sciistico sul Grostè, su un terreno particolarmente idoneo per la costruzione di salti e circuiti per principianti, offre molto anche per quanto riguarda lo snowboard. L’Ursus Snowpark è considerato a ragione una delle migliori aree d’Europa per questa specialità.

In zona Campo Carlo Magno a località è attrezzata anche con 22 Km di piste di fondo.